Pubblicato il: 15/11/2016

Seconda divisione maschile: “La sportiva”

West Verona volley – Dual senior 3-0 Parziali: (25/20, 28/26, 25/15)

Formazione: Adami (Gege) (2), Brugnoli (2), Carcereri (5), Dal Degan (n.e), Faccincani (0), Fontanabona (n.e), Franzoni (4), Marazzi (14), Stanzial (2), Todeschini (6), Tommasini (n.e), Vaccaro (libero).

Allenatore: Tramontano      Dirigente: Pollini (Pollo)

Commentare una sconfitta è sempre difficile! Questa volta proviamo prima a raccontare la parte semiseria e poi, per chi continuerà a leggere, la parte tecnica.

Fine partita in pizzeria: aria pesante, musi lunghi, poca voglia di parlare! Ma col passare del tempo e con pizza e birra davanti, il nostro fresco dirigente Pollini (Pollo x gli amici) inizia a raccontare alcuni aneddoti raccolti nel suo continuo peregrinare in giro per il mondo. Uno su tutti incuriosisce i commensali “La sportiva”. Il soggiorno per lungo tempo (sei mesi) in Indonesia fa sì che questo “spirito libero” si senta solo e il desiderio di scambiare opinioni e romanticismo con qualcuno, magari femmina, appare in lui. “Me trovo la morosa!” E’ il pensiero che frulla nella testa del nostro ragazzone. Ma i canoni quali sono? Fisicamente, sufficientemente carina (ndr: La Belen è troppa, Mariangela di Fantozzi troppo poco); passionale quel tanto che basta (ndr: la coniglietta è troppa, l’orsetta troppo poco). Ecco spuntare l’equilibrio nella cameriera che incontra e definirà sportiva: carina, tonica, di corsa ma non troppo, vicina ma non incollata, ma soprattutto che riesca a capire il mio perfetto inglese venetizzato! Inizia così una “dinamica” storia d’amore e passione che purtroppo termina con la scadenza del visto lavorativo! Ma da allora ogni ragazza che incrocia il suo sguardo con i canoni, cameriere comprese, viene paragonata alla “sportiva”. 

Primo set così in campo: Stanzial palleggio, Todeschini opposto, Faccincani/Adami centrali, Marazzi/Carcereri in banda e Vaccaro libero. Come ormai consuetudine le prime fasi della partita sono di studio, il punteggio cresce in sostanziale equilibrio e la cosa che si nota maggiormente sono gli errori che nella metà campo dualica diventano un po’ troppi. Nonostante ciò gli avversari non riescono a trarne giovamento ed arriviamo a metà parziale in perfetta parità. Stop avversario sul 15 pari! Si riparte con la nostra “vintage” ancora poco determinata e troppo fallosa, gli avversari ne approfittano portandosi in vantaggio e costringendo mister Tramontano ad usare il t.o. sotto 21/23. Al rientro in campo i ragazzi del West appaiono più convinti nelle loro giocate e subito ci troviamo sotto un set a zero!

Secondo set, stessa formazione appena uscita. Il West parte bene e aiutato da nostri errori scappa avanti. Tramontano prova a fermare la corsa avversaria prima con un cambio, Franzoni per Carcereri e poi col t.o. sotto 9/14. Una strigliata e si riparte, finalmente, con un po’ di grinta in più che ci permette di agganciare gli avversari su 19 pari. La “T” dualica decide di effettuare il cambio dell’opposto, Brugnoli per Todeschini, per avere più freschezza anche dalla seconda linea. La mossa sembra dare i risultati sperati tanto da farci arrivare ad avere due set point sul 24/22 e 24/23 che non sfruttati ci portano a giocarci il set ai vantaggi. La maggior determinazione degli avversari unita alla poca nostra lucidità ci punisce e ci ritroviamo così sotto due set a zero!

Terzo set, viene riproposta la stessa formazione appena uscita. Sostanziale equilibrio fino al t.o. avversario 10/9 poi … stacchiamo la spina! Nuovo t.o. stavolta dualico sotto 11/18 e poi … buio pesto fino ad un perentorio 25/15 in favore avversario!

Solo qualche numero: 37 punti fatti su 63 totali, 51 errori/punto regalati agli avversari sui loro 78 totali, 3 atleti dualici su 9,  in positivo nel rapporto punti fatti ed errori! Un grande grazie a Gege Adami per essere stato disponibile e pronto nel rimpiazzare uno dei tanti “buchi” della serata.  E una particolare menzione a due colonne portanti della “vintage”: profe Tommasini, per essersi precipitato in palestra dopo aver scrutinato quasi tutti gli studenti dell’istituto salesiano e all’ imprenditore Fontanabona, per essere arrivato in tempo per la doccia (fredda), dopo aver battuto il record casello/casello Cesena nord/Vr sud.

Un caro saluto M&P

Sponsor Principali